Pubblicato il

Verniciare con lo smalto – all’acqua o a solvente?

smalto all'acqua

 

Se vi serve dello smalto per verniciare porte o altro, vi siete resi conto che esistono infinite marche e tipologie di prodotti. Quale utilizzare?  Molto dipende dalla qualita’ offerta dai prodotti, dai marchi piu’ o meno prestigiosi. Ma una scelta possiamo attuarla a monte : decidere se utilizzare uno smalto a solvente o all’acqua.

Quali sono i vantaggi e svantaggi delle 2 tipologie di smalti?

 

Smalti a solventi:

VANTAGGI:

  • Ottima resistenza. Non e’ difficile trovare in fase di ristrutturazione porte smaltate da 30 anni con un aspetto non proprio disastroso.
  • Lucido. La promessa di extra brillante viene mantenuta (fascia alta)
  • Dilatazione. E’ semplice da utilizzare lo smalto a solvente e in caso di temperature elevate si puo’ aggiungere l’olio di lino che permette di allungare i tempi di lavorazione.

SVANTAGGI:

  • Cattivo odore. E’ risaputo che gli ambienti in cui si utilizza lo smalto a solvente devono avere un ricambio d’aria costante. Sia lo smalto che il diluente o acquaragia hanno un odore forte e non proprio benefico .
  • Composizione dello smalto. Nel corso del tempo si sono fatte modifiche per rendere piu’ ecologico il prodotto. Niente minio di piombo ad esempio e adeguamenti progressivi riguardo al toluolo, xilolo e altre sostanze nocive. Le industrie vengono costantemente monitorate e si adeguano di volta il volta alle leggi che riducono o vietano certe componenti.

 

Smalto all’acqua:

VANTAGGI

  • Prodotto inodore. In effetti e’ piu’ amico dell’uomo e dell’ambiente. Ideale per ogni esigenza e soprattutto se la superficie da verniciare e’ in pvc. Particolarmente indicato in strutture particolari quali : cliniche, case di riposo, scuole, asili nido .
  • Diluizione. Oltre allo smalto occorre solo un rubinetto dove scorre acqua per diluire il prodotto.
  • Attrezzi. Facile il lavaggio e il riutilizzo dei pennelli.
  • Resistenza. Ottima per verniciare i caloriferi, pvc, legno.

SVANTAGGI

  • Poco coprente. Non e’ possibile sperare che 2 mani di colore siano sufficienti per avere un buon risultato.
  • Poca dilatazione. Se non si presta attenzione si possono vedere le pennellate.
  • Superfici in ferro. Nel caso di ringhiere o cancelli si devono trattare molto accuratamente le parti da verniciare con smalto all’acqua. Non ci deve essere presenza di ruggine altrimenti essa riaffiora subito.

 

Quale sara’ la vostra scelta? Sicuramente una scelta consapevole. Una scelta ecologica premia sempre l’uomo e l’ambiente.