Pubblicato il

Ideacolor – Cosa fare in quarantena.

Abbiamo sempre desiderato qualche giorno di relax, sul divano, senza affrontare il traffico quotidiano, lo stress, i ritmi frenetici.

Adesso, come per incanto, siamo tutti in quarantena. La situazione attuale impone misure restrittive per gli spostamenti, per le aggregazioni, per le normali abitudini.

Cosa fare in quarantena?

Dalla noia a non avere tempo … è un attimo!

Le cose da fare sono tantissime. Se aguzziamo l’ingegno, la noia farà subito posto a un intensa attività. Comunque, non voglio scrivere un elenco di cose da fare, ma desidero soffermarmi sulla condizione delle nostre case.

E’ arrivato il momento di effettuare una revisione all’ambiente domestico.

Soffitti: Sono in buone condizioni? Presentano macchie di muffa o condensa? Potresti procedere con un ottimo antimuffa o anticondensa.

Pareti: E’ forse arrivato il momento di staccare la vecchia carta da parati? Ci sono segnali che indicano la necessità di una tinteggiatura? Scopri un prodotto super lavabile.

Prodotti decorativi: Hai visto in giro dei prodotti materici e per mancanza di tempo non avevi ancora deciso dove applicarlo? Stupisci la tua famiglia con istinto Pietra Zen o Istinto Pietra Spaccata.

Fotomurali: Preferisci una parete con un tramonto fantastico? Con un effetto 3D? Oppure con dei fiori? Hai l’imbarazzo della scelta su Ideacolor.

Un mio consiglio? Inizia a spostare tutto in casa. Fai un controllo accurato di tutte le migliorie estetiche e funzionali che puoi apportare. Se ci pensi, non hai mai vissuto così tanto la tua casa, la tua famiglia e il tuo tempo. La casa ringrazierà, ma il regalo più bello lo farai a te stesso. Un ambiente sano permette di vivere meglio, anche in quarantena.

Prova questo simpatico simulatore per rinnovare casa

I libri da non perdere

Pubblicato il

Segui il tuo istinto! Quarta edizione…e non finisce mai di stupire!

segui il tuo istinto 4 bambuù

Straordinario!

Questa la mia prima impressione alla vista di questa versione di Istinto. I prodotti materici non sono una novità per Ideacolor che li  promuove con costanza e determinazione .

Ma stavolta…lo stupore è alto perchè la foto proposta da Giorgio Graesan mette in discussione la mia preferenza della trama in orizzontale.  Ecco perchè straordinario!

A proposito, la tua opinione qual’è?

Gradiresti una parete come questa?

Intanto che ci pensi, ti offro la possibilità di valutare i vantaggi.

Per iniziare, pensa che il materiale è uguale essendo un prodotto di fabbrica, ma la sua applicazione avviene tramite braccia e …istinto dell’applicatore. Inizia a pensare a quante varianti relative alla trama, allo spessore, al colore , alle pareti selezionate. E’ evidente che affidarsi a personale qualificato è fondamentale, ma a volte osservare una parete decorata con l’istinto di qualcun’altro…può riservare una piacevole sorpresa, proprio come è accaduto a me osservando una parete lavorata in verticale. Te lo assicuro, mai e poi mai avrei optato per questa soluzione.

Ma poi, ci pensi all’effetto che potresti avere con delle luci posizionate a dovere? Una gola luminosa nel cartongesso, faretti direzionabili, led. Ti assicuro che il risultato sarà davvero speciale.

Ricorda che non c’è limite alla fantasia nell’applicazione e nella finitura.

Infatti in questo post mi sono concentrato sulla trama verticale e sul concetto che a volte ciò che non preferiamo ci stupisce.

Spesso è qualcosa che abbiamo già visto e rivisto e forse modificato nel tempo.

Siamo alla quarta edizione di Istintoe istintivamente piace ancora!

guarda il video

[Foto : www.giorgiograesan.it]

[Video:caricato da Giorgio Graesan]

 

 

Potrebbe interessarti:

E se fosse quello che cercavi? Istinto pietra spaccata

Cartongesso e led – illuminazione moderna

Effetto materico – estetico e funzionale

White + White – abbinare il bianco delle pareti con altro bianco

Pubblicato il

E se fosse quello che cercavi? Istinto pietra spaccata!




istinto 1

Quante volte hai cercato di stupire e di stupirti con un prodotto unico? Quale sensazioni cerchi di sentire quando osservi i prodotti decorativi?

Segui il tuo istinto

Non e’ solo un suggerimento, ma il nome di un prodotto lanciato con successo da Giorgio Graesan.

In effetti, questo e’ uno dei tanti prodotti che questa azienda propone , sempre all’insegna della bellezza e della qualita’.

A proposito di bellezza osserva queste foto e pensa alle combinazioni possibili che si possono ottenere con lo stesso materiale.

istinto 2

istinto 4

istinto 3

istinto 5

istinto 6

Infinite combinazioni, sfumature uniche, resistenza garantita.

Stai ancora cercando? Non pensi che una parete possa essere valorizzata da Istinto?

Ti elenco alcuni vantaggi:

#  prodotto estremamente resistente

#  altamente personalizzabile

#  molto elegante

#  resistente all’acqua

#  copre le asperita’ delle superfici

# parete d’autore

Credo che sia arrivato il momento di innamorarsi di questo nuovo modo di concepire il bello in casa propria.

Giorgio Graesan non ha mai deluso, e stai certo che se…segui il tuo istinto…non te ne pentirai!

Chiudi gli occhi, immagina la tua parete!

E se fosse piu’ bella di quella che immaginavi!

SEGUI IL TUO ISTINTO PITTURA DECORATIVA KG24 GIORGIO GRAESAN PIETRA SPACCATA

[Foto: www.giorgiograesan.it]

Ti potrebbe interessare:

white paint

albero dorato (colore e gioia Giorgio Graesan)

come rimuovere la carta da parati

tinteggiatura  – come proteggere i pavimenti

Pubblicato il

Effetto materico – estetico e funzionale

Ricoh Company Ltd.
www.ideacolor.it

 

Effetto materico!

Le maggiori aziende nel campo dei prodotti decorativi hanno iniziato un percorso nella direzione dei prodotti materici. In effetti rappresentano una piacevole conquista nelle pareti di casa. Il contrasto e’ piacevole , e si puo’ inserire anche in un ambiente total white. Immaginate un contrasto tra il bianco e il bianco;: e’ possibile grazie al prodotto materico. Se volete vederlo… potete consultare  l’articolo presente in archivio.

In ogni caso , il prodotto materico e’ sia estetico che funzionale per diverse ragioni:

  • Presenta  una trama in rilievo di gradevole aspetto
  • Nasconde difetti e imperfezioni del muro
  • Permette di arredare in presenza di luce
  • Si possono ottenere spezzature solo con il bianco
  • Movimenta l’aspetto dell’ambiente
  • Personalizza le superfici trattate in quanto e’ un lavoro molto artigianale

 

Ricoh Company Ltd.
www.ideacolor.it

 

Ricoh Company Ltd.
www.ideacolor.it

I prodotti materici si articolano tra effetti lucidi, velati, opachi, antico ferrro e metallizzati . E’ un campo in continua evoluzione e rappresenta la moda attuale. Perche’ non  prendersi il tempo di vedere cosa offrono le aziende del colore?

Articoli correlati:

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Pubblicato il

Kreos Oikos – porte e pareti

DSC00537
www.ideacolor.it

Non ci sono limiti ai campi di applicazione del Kreos Oikos.

Il Kreos permette di rivestire con delle righe in rilievo superfici di ogni genere, e come si vede in foto e’ stata realizzata una continuita’ tra le pareti e le porte. L’effetto e’ sorprendente perche’ difficilmente si trovano porte in commercio cosi’ identiche alle pareti e lo stupore e’ alto se si considera che si tratta di porte standard tipiche degli anni ’70. Anche i telai sono quelli che si utilizzavano allora , quelli in lamiera. Per evitare di rimuovere i telai esistenti e di conseguenza sostituire le porte, si e’ presa in considerazione l’idea di rivestire le porte ed anche i telai  con il Kreos In effetti l’idea e’ nata per gioco, tanto e’ vero che il Kreos delle pareti e’ stato realizzato 3 anni prima, e si e’ conclusa con la consapevolezza che si risparmiava tempo, soldi e si guadagnava estetica ed esclusiva.

Dalle parole ai fatti:

porte kreos lavorazione jpeg
www.ideacolor.it

porte kreos lavor 2 jpeg
www.ideacolor.it

Indispensabile levigare bene le porte, utilizzare il primer Oikos e poi lavorare con il Kreos. Ad asciugatura ultimata le porte sono state rifinite con una sottile velatura orizzontale creando morbidi effetti di chiaro/scuro.

porte 3
www.ideacolor.it

Ricoh Company Ltd.
www.ideacolor.it

Ricoh Company Ltd.
www.ideacolor.it

Il Kreos Oikos si puo’ ritenere un decorativo di alto prestigio. Questo prodotto si fonde benissimo con vari stili di arredamento, dall’etnico al moderno.

Anche in ambienti classici trova il suo spazio, ad esempio lavorato con trama verticale e con colori chiari puo’ somigliare alla stoffa. La base e’ unica, ma in base alle scelte dei colori o alla trama che puo’ essere verticale orizzontale o a quadri , riesce a diversificarsi e a personalizzarsi.

 Create il vostro Kreos!

 

 

 

 

 

Pubblicato il

Wenge’ – effetto decorativo a rilievo per le pareti

effetto wenge', nahir rigato, prodotti materici
Effetto wenge’ sulla parete: straordinario il contrasto con il letto bianco. Realizzato da Ideacolor

Sono trascorsi diversi anni da quando il wenge’ ha invaso piacevolmente le nostre case.                                 

Le varie industrie hanno subito adottato questa tendenza nell’arredamento sia civile che professionale. Anche l’industria del colore non e’ rimasta a guardare. E nemmeno gli artigiani sono rimasti indietro sull’argomento.

Come si realizza l’effetto wenge’ sulle pareti?

 E’ necessario disporre di pochi attrezzi e del materiale idoneo.

Attrezzi  e materiali

  • Tampone millerighe
  • Nahir rigato wenge’

Come procedere

  • Assicurarsi che la parete sia uniforme ( no buchi, no crepe, no irregolarita’)
  • Applicare primer S
  • Stendere il prodotto per fasce orizzontali nell’intera parete (larghezza max 50/60 cm).
  • Rifinire “pettinando” (con il tampone millerighe) in senso orizzontale, avendo cura di lasciare circa 10 cm utili per la giuntura con la fascia successiva.
  • Ad essiccazione avvenuta, applicare una velatura colore wenge’
  • Utilizzare una spugna per evitare eccessi di colore e creare nuove sfumature

Foto applicazione e scheda tecnica del  prodotto http://www.spiver.it/nahir_applicazioni.html

Accorgimenti utili

  • Per lavorare con serenita’ e senza giunture, evitate correnti d’aria
  • Preparate in anticipo un sistema che vi permetta di “pettinare” la parete in modo unico, per cui vi servono almeno 2 scale e una tavola che li unisce
  • Non pensate che lasciare il tampone e poi riprenderlo sia una buona idea, perche’ non e’ possibile continuare le righe in modo preciso
  • Cercate di essere dritti con il tampone, ma non in modo estremo perche’ piccole ondulazioni rendono piu’ “wenge'” il lavoro
  • Non sottovalutate il primer, perche’ un fondo idoneo determina la riuscita di un lavoro
  • Quando passate la velatura utilizzate anche una spugna umida. Vi permettera’ di aggiungere un tocco di sfumatura in piu’, tipica del legno
  • Per ultimo, ma per primo in ordine cronologico…coprite bene a terra, le pareti adiacenti alla zona di lavoro per almeno un metro e un paio di strisce di nastro di carta sul soffitto. Il tampone…schizza!

 Hai finito?  Adesso accosta alla parete arredi o quadri di colore chiaro e vedi che spettacolo!

Effetto wenge', come fare pittura wenge', nahir rigato
Una parete con effetto wenge’ : straordinario effetto sfumato e morbido. Realizzato da Ideacolor

 

effetto wenge',nahir rigato, pittura wenge'
Profilo della parete effetto wenge’: dettaglio da toccare, Realizzato da Ideacolor

Potrebbe interessarti:

 

Come proteggere i pavimenti

Effetto materico rigato

Come fare i ritocchi

Come conservare i colori

Pubblicato il

Kreos Oikos – come fare una parete a scacchi

kreos scacchi bianco jpg

Una parete a scacchi realizzata solo con il bianco?

Con Kreos Fil Pose’ Oikos e’ possibile! La trama realizzata con lo speciale tampone millerighe e’ simile ad un tessuto. La combinazione cromatica visibile in foto e’ il contrasto della trama orizzontale con quella verticale.

kreos e strass

E’ possibile colorare queste trame e ottenere svariate sfumature L’effetto “bicolore” ottenuto dal verso delle righe sara’ sempre evidente. Realizzare una parete a scacchi e’ un po’ come giocarci.  Pazienza, strategia, tenacia, precisione devono far parte del kit necessario.

kreos scacchi e strass jpg

Le sfumature si ottengono applicando il colore con delle spugne e nel contempo togliendo gli eccessi di colore con una spugna umida. In dettaglio si notano degli strass  (9 per ogni quadrato). La soddisfazione unica, ma veramente unica e’ vedere a lavoro ultimato l’equilibrio della ripartizione degli spazi. In altre parole, dopo tanti calcoli e misurazioni, si vede la precisione. Le dimensioni non sono casuali , e non si vedono “ritagli” nei quadrati perimetrali.

Come procedere:

(dopo il trattamento della parete e il primer applicato)

  1. Misura la parete in altezza e lunghezza
  2. Cerca la combinazione di misure piu’ idonea
  3. Disegna i quadrati con il tracciatore o laser
  4. Procedi con la stesura del materiale
  5. Realizza pochi quadrati per volta in modo da vedere le linee
  6. Man mano che i quadrati aumentano segui le linee di contasto dei quadrati finiti
  7. Controlla che il bordo del tampone non rovini qualche angolo
  8. Ad asciugatura effettuata procedi con il colore desiderato ( oppure lascialo bianco)

 Alcuni preferiscono procedere con il nastro di carta , ma questo rallenta notevolmente il lavoro, perche’ prima bisogna mettere il nastro per i quadrati orizzontali o verticali. Ad asciugatura effettuata si deve invertire il processo con il nastro di carta e lavorare i quadrati restanti. Ma adesso la difficolta’ aumenta in quanto il bordo dove mettere il nastro e’ rigato e in rilievo. Questa situazione potrebbe favorire sbavature di materiale o peggio ancora che si stacchi durante la rimozione del nastro in quanto non perfettamente asciutto.

 In ogni caso, procedete prima su un pezzo di cartongesso o superficie che non vi interessa, in modo da testare personalmente il metodo che trovate piu’ idoneo.

 In ultima analisi: e’ un lavoro manuale e come per ogni cosa fatta a mano…il difettuccio ci puo’ anche stare!

 Se vi riesce, allora avete fatto Scacco Matto.

P.S  potete naturalmente applicare il Kreos con trama orizzontale su pareti e porte.

Pubblicato il

White + White – come abbinare il bianco delle pareti con altro bianco

dettaglio biamax jpg

Il bianco che viene abbinato con il bianco?

Dopo aver consultato tanti cataloghi e colorari di varie aziende, lo sguardo di molti clienti indica chiaramente cio’ che stanno pensando: non vogliono rinunciare alla sensazione di luce e di spazio offerta dal bianco. Questa conquista del bianco avviene gia’ nel momento della rasatura con stucco. Finalmente si uniformano le superfici: il cartongesso non presenta giunture, le tracce dell’impianto elettrico sono sparite, i  falsi telai perdono il loro contorno di intonaco avorio. Poi si procede al colore, che dopo tanti discorsi in via preventiva , diventa bianco. Il bianco invade ogni cosa, anche eventuali travi in legno.

DSC00325

Le travi in legno bianche , con venature visibili, sono molto particolari. In un ambiente total white sono di grande effetto.

dettaglio legno bianco 3 jpeg

Un altro abbinamento interessante e’ quello di trasformare il sottotetto in legno di colore abete, in un sottotetto bianco  con nodi e venature in evidenza.

Ma torniamo alla foto iniziale, perche’ e’ la chiave di come abbinare il bianco al bianco.

dettaglio biamax jpg

L’effetto e’ ottenuto dal Biamax Oikos applicato con il tampone millerighe. La scelta della parete non e’ casuale, ma in corrispondenza della luce dei faretti quasi a muro. Poiche’ la lavorazione e il materiale sono a rilievo, la luce mette in evidenza questa trama particolare.

In altre parole, il bianco liscio a contrasto diretto del bianco materico.

Questa fascia verticale delimitata da due porte di colore rovere, viene interrotta solo da una linea dritta formata con il nastro di carta. Qualunque prodotto materico, soprattutto se opaco, e’ da utilizzare per movimentare il bianco .

E’ doveroso precisare che il bianco cambia per ogni materiale, ma e’ una percezione piacevole ed interessante.

  • scegliete dei prodotti materici
  • guardateli nel colore bianco
  • individuate le fonti di luce artificiali
  • scegliete con cura le fasce verticali o orizzontali da effettuare
  • non esagerate nelle superfici

Bianco,bianco,bianco,bianco,bianco,bianco,bianco,bianco…

Non sara’ monotono, perche` sara` alternato tra diversi stili di pittura e decori e poi…guardatevi intorno…ci sono tanti oggetti colorati, quadri variopinti, libri nelle nicchie … che adesso sembrano anche piu` belli!

 

 

 

Pubblicato il

Segui il tuo Istinto

DSC00481
www.ideacolor.it

Segui il tuo Istinto … e’ il prodotto materico lanciato con successo da Giorgio  Graesan.

Il prodotto viene conosciuto anche come pietra spaccata.  Grazie alla pasta di calce e le polveri di marmo si ottengono effetti molto simili alla pietra e in maniera rapida.

DSC00487

Le finiture possono essere con cera del vecchio , in modo da avere un effetto molto naturale oppure con la collezione gioia, scegliendo tinte che non solo danno un tocco di colore, ma aggiungono piacevoli riflessi.

DSC00483
www.ideacolor.it

 Le varie increspature alternate alle parti lisce creano un gioco di riflessi davvero unico. Non c’e’ nome piu’ appropriato :  Segui il tuo Istinto!!!

Ogni applicatore crea la pietra spaccata in modo unico, perche’ frutto di movimenti, fantasia, colorazione, lisciatura, dettata dall’istinto.

DSC00482
www.ideacolor.it

In dettaglio l’aspetto del prodotto finito con oro bianco + NB. Le foto non rendono vera giustizia alla bellezza reale del prodotto finito. La sensazione di una parete unica in pietra spaccata, senza tagli in mattoni, ma unica (in ogni senso), in dimensioni enormi… lascia senza fiato.

Segui il tuo Istinto… non te ne pentirai.