Pubblicato il

Come rinnovare le pareti con i fotomurali

Rinnovare le pareti è indice di pulizia, di moda, di cambiamento , di ristrutturazione e di altri mille motivi. Il pensiero corre veloce alla classica tinteggiatura con una buona pittura. Non è una cattiva idea, anzi in poco tempo la parete assume un altro aspetto e di conseguenza l’intera casa.

Ci sono tante alternative alla semplice pittura: prodotti decorativi, rivestimenti, pietra, legno e carta da parati. Mentre immagini come possa trasformarsi l’ambiente … aggiungi l’idea che un fotomurale non solo rinnova, ma riesce a stupire chiunque lo osservi!

Per un momento immagina il fotomurale nella parete della testiera del letto, oppure dietro il divano, in cucina o nello studio! Oltre all’abitazione, immagina l’effetto in una sala d’aspetto, dietro la scrivania di uno studio professionale o in un negozio!

Posso aiutarti ad immaginare? Guarda questi fotomurali e le ambientazioni, sono sicuro che qualche idea inizierà a farsi strada.

 

 

Le soluzioni proposte fanno parte della collezione presente su Ideacolor.

Curiosare nel sito è estremamente semplice e divertente.

Cosa aspetti per rinnovare casa?

L’idea giusta? L’hai trovata … su Ideacolor!

Pubblicato il

Il cartongesso non conosce limiti…

Cosa puoi fare con il cartongesso?

 

Mi piace immaginarti come un lettore che desidera avere risposta questa domanda!

Ecco perchè sono convinto che hai altre domande sull’argomento:

  • Posso rivestire un locale senza intonaco?
  • E’ possibile inserire l’impiantistica elettrica ed idraulica?
  • Si possono rivestire con il cartongesso le pareti del bagno?
  • Si possono applicare le mattonelle sul cartongesso?
  • Se il locale è umido, che tipo di cartongesso devo usare?
  • Posso utilizzare qualunque pittura sul cartongesso?
  • Il lavoro è più rapido rispetto alla muratura tradizionale?
  • Posso inserire nei tramezzi le porte scorrevoli?
  • Posso appendere i pensili della cucina?

 

Mi fermo qui con l’elenco…non per mancanza di domande, ma per proporti un video dove puoi vedere lo stato iniziale e i progressivi cambiamenti.

 

 

Hai un locale da sistemare? Pensi che sia la soluzione giusta anche per te?

Se abiti in Sicilia…parliamone! Un sopralluogo e un preventivo ti possono dare un’idea della fattibilità del lavoro.

Se ci segui da più lontano…siamo sempre disponibili a darti un consiglio o un indirizzo su dove acquistare alcuni prodotti.

Forse qualche domanda non ha avuto risposta…non disperare…scrivici a ideacolor.it@gmail.com

Sorprenditi con tutto quello che puoi fare con il cartongesso!

 

 

Ti potrebbe interessare:

Come tagliare il cartongesso

Cartongesso e led – illuminazione moderna

Mobili in cartongesso? Adesso puoi!

Glitter – Come avere l’effetto brillantina sulle pareti

Pubblicato il

E se fosse quello che cercavi? Istinto pietra spaccata!

 




istinto 1

 

Quante volte hai cercato di stupire e di stupirti con un prodotto unico? Quale sensazioni cerchi di sentire quando osservi i prodotti decorativi?

Segui il tuo istinto

Non e’ solo un suggerimento, ma il nome di un prodotto lanciato con successo da Giorgio Graesan.

In effetti, questo e’ uno dei tanti prodotti che questa azienda propone , sempre all’insegna della bellezza e della qualita’.

A proposito di bellezza osserva queste foto e pensa alle combinazioni possibili che si possono ottenere con lo stesso materiale.

istinto 2

istinto 4

istinto 3

istinto 5

istinto 6

Infinite combinazioni, sfumature uniche, resistenza garantita.

Stai ancora cercando? Non pensi che una parete possa essere valorizzata da Istinto?

Ti elenco alcuni vantaggi:

#  prodotto estremamente resistente

#  altamente personalizzabile

#  molto elegante

#  resistente all’acqua

#  copre le asperita’ delle superfici

# parete d’autore

Credo che sia arrivato il momento di innamorarsi di questo nuovo modo di concepire il bello in casa propria.

Giorgio Graesan non ha mai deluso, e stai certo che se…segui il tuo istinto…non te ne pentirai!

Chiudi gli occhi, immagina la tua parete!

E se fosse piu’ bella di quella che immaginavi!

 

SEGUI IL TUO ISTINTO PITTURA DECORATIVA KG24 GIORGIO GRAESAN PIETRA SPACCATA



[Foto: www.giorgiograesan.it]

 

Ti potrebbe interessare:

white paint

albero dorato (colore e gioia Giorgio Graesan)

come rimuovere la carta da parati

tinteggiatura  – come proteggere i pavimenti

Pubblicato il

Aureum Oikos – alchimia regale

oikos aureum

Oikos Aureum permette di valorizzare i tuoi ambienti con classe ed eleganzaCome si evince dalla foto questo prodotto decorativo lo si puo’ utilizzare con successo in ambienti classici. In particolare si puo’ inserire in pannelli delimitati da cornici in gessoAl tatto Aureum si presenta liscio, alla vista offre leggeri chiaro/scuri accesi da un effetto aureo.

aureum cantiere

 

aureum cantiere 2            aureum cantiere 3    oikos aureum 2

Come si nota in alcune foto l’effetto aureo e’ molto evidente. Il motivo e’ dovuto solo alla condizione di luce differente nel momento della foto. Rimane il fatto che di presenza si riesce a scorgere sempre la visuale migliore e la prospettiva piu’ interessante …e l’effetto particolare e’ sempre presente.

 

oikos aureum 3

La lavorazione del prodotto richiede un fondo liscio, per cui e’ indispensabile la rasatura delle superfici. Aureum viene applicato con spatola acciaio con movimenti irregolari , applicando una leggera pressione per lisciare sempre il prodotto.

oikos aureum 4

 

Il lavoro visibile nelle foto e’ il frutto di un progetto di architettura, e una piacevole realizzazione Ideacolor.

Naturalmente un merito speciale ai clienti che hanno privilegiato la cultura dell’eleganza e della qualita’.

 

 Ti potrebbe interessare:

Il cartongesso non conosce limiti… video

Ultrasaten Oikos – provato per voi

Glitter – Come avere l’effetto brillantina sulle pareti

Dove trovare adesivi murali davvero originali!

 

Pubblicato il

Metropolis Factor – fantasia materica

www.ideacolor.it
www.ideacolor.it

 

Una parete diversa!

Non e’ insolito sentire questa frase semplice ma al tempo stesso complicata.

Carta, pannelli 3D, colori intensi, decorativi… la scelta e’ ampia e a volte ardua.

Soprattutto a furia di cercare e ricercare qualcosa di esclusivo ci si puo’ ritrovare a vedere sempre le stesse cose.

Che ne dite allora del metropolis factor ?

Il metropolis e’ una delle proposte lanciate dal gruppo Ivas e che riscuote un ottimo successo.

Si tratta di una pittura materica , e come tale permette di essere lavorata in diversi modi.

Un modo particolare riguarda la realizzazione di cerchi con effetto tridimensionale.

metropolis 9

 

metropolis 4         metropolis 6        metropolis 8

Il metropolis Factor e’ un rivestimento testurizzato a spessore.

Traspirante, idrorepellente, indicato per coprire asperita’ del muro.

Come si realizza l’effetto in foto?

Innanzi tutto con pazienza e voglia di stupire.

Basti pensare che la parete contiene oltre 140 cerchi.

Indispensabile progettare prima dove saranno posizionati i cerchi e infine e’ meglio farsi aiutare da un buon laser.

Pensate sia semplice da realizzare?

Mentre ci pensate… provate a ricordare quante pareti avete visto con questo effetto.

Forse la prossima sara’ a casa vostra.

 

 

 

 

 

 

 

 

Pubblicato il

Kreos Oikos – porte e pareti

DSC00537
www.ideacolor.it

Non ci sono limiti ai campi di applicazione del Kreos Oikos.

Il Kreos permette di rivestire con delle righe in rilievo superfici di ogni genere, e come si vede in foto e’ stata realizzata una continuita’ tra le pareti e le porte. L’effetto e’ sorprendente perche’ difficilmente si trovano porte in commercio cosi’ identiche alle pareti e lo stupore e’ alto se si considera che si tratta di porte standard tipiche degli anni ’70. Anche i telai sono quelli che si utilizzavano allora , quelli in lamiera. Per evitare di rimuovere i telai esistenti e di conseguenza sostituire le porte, si e’ presa in considerazione l’idea di rivestire le porte ed anche i telai  con il Kreos In effetti l’idea e’ nata per gioco, tanto e’ vero che il Kreos delle pareti e’ stato realizzato 3 anni prima, e si e’ conclusa con la consapevolezza che si risparmiava tempo, soldi e si guadagnava estetica ed esclusiva.

Dalle parole ai fatti:

porte kreos lavorazione jpeg
www.ideacolor.it
porte kreos lavor 2 jpeg
www.ideacolor.it

Indispensabile levigare bene le porte, utilizzare il primer Oikos e poi lavorare con il Kreos. Ad asciugatura ultimata le porte sono state rifinite con una sottile velatura orizzontale creando morbidi effetti di chiaro/scuro.

porte 3
www.ideacolor.it
Ricoh Company Ltd.
www.ideacolor.it
Ricoh Company Ltd.
www.ideacolor.it

Il Kreos Oikos si puo’ ritenere un decorativo di alto prestigio. Questo prodotto si fonde benissimo con vari stili di arredamento, dall’etnico al moderno.

Anche in ambienti classici trova il suo spazio, ad esempio lavorato con trama verticale e con colori chiari puo’ somigliare alla stoffa. La base e’ unica, ma in base alle scelte dei colori o alla trama che puo’ essere verticale orizzontale o a quadri , riesce a diversificarsi e a personalizzarsi.

 Create il vostro Kreos!

 

 

 

 

 

Pubblicato il

Kreos Fil Pose’ – effetto materico rigato

DSC00769
www.ideacolor.it

 

Oikos come sempre produce e vende prodotti decorativi di alto livello.

Kreos e’ un materiale versatile per ottenere diverse finiture. In questo articolo vi presento l’effetto Fil Pose’. Si tratta di un effetto rigato ottenuto da una particolare attrezzo: il tampone millerighe. L’effetto puo’ essere realizzato con trama orizzontale o  verticale. Il Kreos e’ di colore bianco, ma puo’ essere rifinito con multidecor colorato. La scelta e’ ampia e interessante. Non sottovalutate comunque il bianco… che in questo periodo vive un momento di tutto rispetto.

DSC00784
www.idecolor.it
DSC00790
www.ideacolor.it
DSC00780
www.ideacolor.it

 I vantaggi del Kreos Fil Pose’:

  • Decorativo di grande effetto estetico
  • Prodotto materico in grado di coprire difetti o asperita’ delle superfci
  • Ottima resistenza alla abrasioni
  • Ottima lavabilita’
  • Prodotto molto personalizzabile per forme e colori

Come si accennava prima il kreos puo’ essere colorato. Anche in questo caso la fantasia dell’applicatore risulta fondamentale. Personalmente ritengo che sfumare il colore porti ad un risultato piu’ interessante. Un motivo fondamentale e’ legato al fatto che si realizza una parete esclusiva, difficile da imitare.

Una parete originale e unica !

DSC00805
www.ideacolor.it
DSC00818
www.ideacolor.it
DSC00816
www.ideacolor.it

Kreos Oikos: elegante, materico e originale!

Ad ognuno il suo Kreos!

 

Ti potrebbe interessare:

Dove trovare adesivi murali davvero originali!

Glitter – Come avere l’effetto brillantina sulle pareti

Idee per decorare le pareti…tra passato e presente

Video …Il cartongesso non conosce limiti

Pubblicato il

Tinte forti nelle pareti – mode e tendenze

DSC00370
www.ideacolor.it

Tinte forti ?

 Di solito si procede con la tinteggiatura di una sola parete con colori forti A proposito, con l’espressione tinte forti intendiamo colori non solo scuri, ma anche intensi o accesi quali verde mela, giallo limone, rosso etc. In altre parole tinte che nessuno direbbe che sono chiare o neutre.

La proposta Ideacolor e’ quella di invertire l’ordinario.

Avete mai pensato di tinteggiare tre pareti con tinte forti e una di colore chiaro? Per colore chiaro… si raggiunge un ottimo risultato con un prodotto decorativo in tinta.

DSC00368
www.ideacolor.it

Nel caso indicato in foto l’accostamento e’ tra il tattoo karma e l’ultrasaten oikos. L’effetto della parete con tattoo karma e’ particolare gia’ di suo, ma circondato dal colore scuro…e’ come se acquistasse piu’ luce e bellezza. D’altra parte il verde scuro ultrasaten si presenta molto elegante e fine, per via della finitura del film.

Una tendenza , una moda…personalizzata!

Ormai e’ normale vedere una parete bordeaux, una blu, una arancio , una grigia. La novita’ potrebbe essere le tre pareti colorate e una parete piu’ chiara.

COSA FARE:

  • Scegliete una tinta forte ma nello stesso tempo tenete conto della luce della stanza
  • Stendete una prima mano nelle 3 pareti prima di acquistare tutto il colore
  • Osservate il colore sia di giorno che la sera con luce artificiale
  • Accostate un provino di prodotto decorativo nella parete che verra’ chiara
  • Considerate quanta superficie rimarra’ libera visivamente  (non coperta da mobili)

COSA NON FARE:

  • Scegliere il colore nel catalogo e dire che sara’ quello. Un piccolo pezzo da’ una percezione del colore ingannevole rispetto alla realta’. Potreste scoprire che il colore non vi piace o e’ troppo scuro.
  • Acquistare idropitture economiche.  Infatti se vi addentrate nell’argomento con il rivenditore , scoprirete che della stessa marca non tutti i colori sono ottenibili. SE si vuole forzare questa regola si rischia di avere il colore non omogeneo e con i contorni degli angoli ben visibili.
  • Comprare il bianco e i coloranti. Non e’ sempre posiibile avere una tinta forte in questo modo. Le basi cambiano in funzione del colore scelto. A volte e’ una tinta base o base trasparente TT. Un esempio tra tutti e’ la differenza tra un arancio ottenuto con base bianca e un arancio ottenuto con base gialla. Il primo risulta pallido , mentre l’ultimo brillante.
  • Fare i provini sul muro . Anche se daremo tante mani, la parte dove abbiamo pennellato avra’ sempre un fondo piu’ scuro. In controluce si avvertita’ sempre che c’e’ una zona piu’ scura, anche perche’ a volte e’ lo spessore del colore o la stessa pennellata che fara’ da spia. Meglio utilizzare un pezzo di cartongesso.

 Le tinte forti sono un po come i vestiti che acquistiamo. A volte capita che ci innamoriamo di un abito in vetrina … per poi abbandonarlo non appena provato. E’ anche vero che capita il contrario!

Quindi non entusiasmatevi subito con la mazzetta dei colori in mano, ma ragionateci sopra. I mobili , il pavimento, la luce…sono cose da considerare. Un architetto puo’ fornirvi utili indicazioni.Voi stessi osservando negozi, case , riviste, siti web fatevi un idea.

Qual’e’ il colore giusto?

A voi la risposta!

Pubblicato il

Tattoo Karma – consigli e modalita’ di applicazione

DSC00470
www.ideacolor.it

Tattoo Karma: un espressione che puo’ significare tante cose!

Nel nostro caso Tattoo Karma e’ un prodotto decorativo d’elite. Il prodotto e’ pronto all’uso.

 Modalita’ di applicazione:

  • assicurarsi che il fondo sia omogeneo , altrimenti rasare con stucco
  • applicare il primer con rullo
  • applicare il karma con spalter 100

 In effetti non e’ complicato raggiungere un buon risultato. La sfida e’ raggiungere il massimo risultato.

In gergo si dice che in un prodotto “si deve prendere la mano”, ovvero capire la tempistica di asciugatura, il cambiamento tra bagnato e asciutto, la reazione a ritocchi , il consumo . In pratica, la piena padronanza della situazione promette e mantiene sempre un ottimo risultato.

DSC00378
www.ideacolor.it

Cosa fare:

  • Siate scrupolosi nel dare 2 mani di primer anche se sembra uniforme solo con una.
  • Applicare 2 mani di karma  ( provate in un pezzo di cartongesso per vedere la differenza)
  • Lavorate la parete iniziando da un angolo superiore e proseguite in modo irregolare
  • Tenete le aperture chiuse onde evitare correnti d’aria che asciugano il prodotto subito
  • Vicino le giunture non sovrapponete materiale, ma utilizzate il pennello un po scarico

 Cosa non fare:

  • applicare il prodotto 2 persone. Ognuno ha la sua “mano” e si vedranno differenze di pennellatura e di quantita’ del materiale
  • Creare un ponteggio. Questo creera’ una giuntura orizzontale lungo la parete
  • Utilizzare una pennellessa. Un pennello piu’ grande non serve, spreca materiale e non contribuisce a migliorare l’aspetto estetico
  • Applicare una normale idropittura come fondo. Il primer adatto e’ leggermente granuloso in modo da trattenere piccolissime scaglie presenti nel karma.

 E’ evidente che tra cosa fare e cosa non fare le vostre scelte possono incidere sui costi.

Ma vi ricordo che il Tattoo Karma e’ un prodotto decorativo e come tale costera’ sempre di piu’ di una normale idropittura.

Sarebbe un peccato pregiudicare la pienezza del risultato per “risparmare” sul ciclo applicativo.

Provate il Tattoo Karma.

Ti potrebbe interessare:

Dove trovare adesivi murali davvero originali!

Hai scelto il colore? Fermati un attimo! Evita i 5 errori più comuni.

Il cartongesso non conosce limiti…

Glitter – Come avere l’effetto brillantina sulle pareti

Pubblicato il

Wenge’ – effetto decorativo a rilievo per le pareti

effetto wenge', nahir rigato, prodotti materici
Effetto wenge’ sulla parete: straordinario il contrasto con il letto bianco. Realizzato da Ideacolor

Sono trascorsi diversi anni da quando il wenge’ ha invaso piacevolmente le nostre case.                                 

Le varie industrie hanno subito adottato questa tendenza nell’arredamento sia civile che professionale. Anche l’industria del colore non e’ rimasta a guardare. E nemmeno gli artigiani sono rimasti indietro sull’argomento.

Come si realizza l’effetto wenge’ sulle pareti?

 E’ necessario disporre di pochi attrezzi e del materiale idoneo.

Attrezzi  e materiali

  • Tampone millerighe
  • Nahir rigato wenge’

Come procedere

  • Assicurarsi che la parete sia uniforme ( no buchi, no crepe, no irregolarita’)
  • Applicare primer S
  • Stendere il prodotto per fasce orizzontali nell’intera parete (larghezza max 50/60 cm).
  • Rifinire “pettinando” (con il tampone millerighe) in senso orizzontale, avendo cura di lasciare circa 10 cm utili per la giuntura con la fascia successiva.
  • Ad essiccazione avvenuta, applicare una velatura colore wenge’
  • Utilizzare una spugna per evitare eccessi di colore e creare nuove sfumature

Foto applicazione e scheda tecnica del  prodotto http://www.spiver.it/nahir_applicazioni.html

Accorgimenti utili

  • Per lavorare con serenita’ e senza giunture, evitate correnti d’aria
  • Preparate in anticipo un sistema che vi permetta di “pettinare” la parete in modo unico, per cui vi servono almeno 2 scale e una tavola che li unisce
  • Non pensate che lasciare il tampone e poi riprenderlo sia una buona idea, perche’ non e’ possibile continuare le righe in modo preciso
  • Cercate di essere dritti con il tampone, ma non in modo estremo perche’ piccole ondulazioni rendono piu’ “wenge'” il lavoro
  • Non sottovalutate il primer, perche’ un fondo idoneo determina la riuscita di un lavoro
  • Quando passate la velatura utilizzate anche una spugna umida. Vi permettera’ di aggiungere un tocco di sfumatura in piu’, tipica del legno
  • Per ultimo, ma per primo in ordine cronologico…coprite bene a terra, le pareti adiacenti alla zona di lavoro per almeno un metro e un paio di strisce di nastro di carta sul soffitto. Il tampone…schizza!

 Hai finito?  Adesso accosta alla parete arredi o quadri di colore chiaro e vedi che spettacolo!

Effetto wenge', come fare pittura wenge', nahir rigato
Una parete con effetto wenge’ : straordinario effetto sfumato e morbido. Realizzato da Ideacolor

 

effetto wenge',nahir rigato, pittura wenge'
Profilo della parete effetto wenge’: dettaglio da toccare, Realizzato da Ideacolor

Potrebbe interessarti:

 

Come proteggere i pavimenti

Effetto materico rigato

Come fare i ritocchi

Come conservare i colori