Pubblicato il

Kreos Fil Pose’ – effetto materico rigato

DSC00769
www.ideacolor.it
Oikos come sempre produce e vende prodotti decorativi di alto livello. Kreos e’ un materiale versatile per ottenere diverse finiture. In questo articolo vi presento l’effetto Fil Pose’. Si tratta di un effetto rigato ottenuto da una particolare attrezzo: il tampone millerighe. L’effetto puo’ essere realizzato con trama orizzontale o  verticale. Il Kreos e’ di colore bianco, ma puo’ essere rifinito con multidecor colorato. La scelta e’ ampia e interessante. Non sottovalutate comunque il bianco… che in questo periodo vive un momento di tutto rispetto.
DSC00784
www.idecolor.it
DSC00790
www.ideacolor.it
DSC00780
www.ideacolor.it
 I vantaggi del Kreos Fil Pose’:
  • Decorativo di grande effetto estetico
  • Prodotto materico in grado di coprire difetti o asperita’ delle superfci
  • Ottima resistenza alla abrasioni
  • Ottima lavabilita’
  • Prodotto molto personalizzabile per forme e colori
Come si accennava prima il kreos puo’ essere colorato. Anche in questo caso la fantasia dell’applicatore risulta fondamentale. Personalmente ritengo che sfumare il colore porti ad un risultato piu’ interessante. Un motivo fondamentale e’ legato al fatto che si realizza una parete esclusiva, difficile da imitare. Una parete originale e unica !
DSC00805
www.ideacolor.it
DSC00818
www.ideacolor.it
DSC00816
www.ideacolor.it
Kreos Oikos: elegante, materico e originale! Ad ognuno il suo Kreos!

Acquista ora l’Antimuffa Biosiver

Biosiver Opaco Biosiver Satinato Biosiver Lucido
Ti potrebbe interessare: Dove trovare adesivi murali davvero originali! Glitter – Come avere l’effetto brillantina sulle pareti Idee per decorare le pareti…tra passato e presente Video …Il cartongesso non conosce limiti
Pubblicato il

Tattoo Karma – consigli e modalità di applicazione

DSC00470
www.ideacolor.it

Tattoo Karma: un espressione che può significare tante cose.

Nel nostro caso Tattoo Karma è un prodotto decorativo, pronto all’uso.

 Modalità di applicazione:

  • assicurarsi che il fondo sia omogeneo , altrimenti rasare con stucco
  • applicare il primer con rullo
  • applicare il karma con spalter 100

 In effetti non è complicato raggiungere un buon risultato. La sfida è raggiungere il massimo risultato.

In gergo si dice che in un prodotto “si deve prendere la mano”, ovvero capire la tempistica di asciugatura, il cambiamento tra bagnato e asciutto, la reazione a ritocchi , il consumo . In pratica, la piena padronanza della situazione promette e mantiene sempre un ottimo risultato.

DSC00378
www.ideacolor.it

Cosa fare:

  • Siate scrupolosi nel dare 2 mani di primer anche se sembra uniforme solo con una.
  • Applicare 2 mani di karma  ( provate in un pezzo di cartongesso per vedere la differenza)
  • Lavorate la parete iniziando da un angolo superiore e proseguite in modo irregolare
  • Tenete le aperture chiuse onde evitare correnti d’aria che asciugano il prodotto subito
  • Vicino le giunture non sovrapponete materiale, ma utilizzate il pennello un pò scarico.

 Cosa non fare:

  • Applicare il prodotto in due. Ognuno ha la sua “mano” e si vedranno differenze di pennellatura e di quantità del materiale
  • Creare un ponteggio. E’ vero che il lavoro in elevazione sarà più semplice,  ma la giuntura orizzontale sulla parete sarà garantita.
  • Utilizzare una pennellessa. Un pennello più grande non serve, spreca materiale e non contribuisce a migliorare l’aspetto estetico
  • Applicare una normale idropittura come fondo. Il primer adatto è leggermente granuloso in modo da trattenere piccolissime scaglie presenti nel karma.

 E’ evidente che tra cosa fare e cosa non fare le vostre scelte possono incidere sui costi.

Ma vi ricordo che il Tattoo Karma è un prodotto decorativo e come tale  ha un costo maggiore rispetto all’idropittura.

Sarebbe un peccato pregiudicare la pienezza del risultato per “risparmiare” sul ciclo applicativo.

Adesso sei pronto per iniziare! Buon lavoro!

Acquista adesso su Amazon

Ti potrebbe interessare:

Dove trovare adesivi murali davvero originali!

Hai scelto il colore? Fermati un attimo! Evita i 5 errori più comuni.

Il cartongesso non conosce limiti…

Glitter – Come avere l’effetto brillantina sulle pareti