Pubblicato il

Idropittura lavabile Professional – provato per voi

Quando si cerca un idropittura ci sono tanti fattori da valutare. A volte una caratteristica potrebbe annullarne un altra, come ad esempio un ottima copertura potrebbe pregiudicare la lavabilità. Il motivo è legato alla composizione del prodotto.

In nome dell’equilibrio e della completezza di fattori positivi, vi presento l’idropittura Professional della SI.VE.R.

Professional

  • Ottimo punto di bianco. Non è una cosa banale desiderare un bianco “vero”. Il Professional non ci ha delusi, tanto da consegnare lavori con il bianco.

  • Confezione. Straordinariamente ermetica. Non esiste il minimo dubbio che qualcuno possa averla aperta per sottrarre qualche litro di colore. Cosa ancora più importante, il prodotto si mantiene bene durante lo stoccaggio, il trasporto e la conservazione.

  • Copertura. In condizioni “normali” ha un ottima copertura. Noi abbiamo voluto esagerare nelle nostre prove. Abbiamo scarabocchiato con una matita  una porzione di parete precedentemente colorata di salmone. Con tre mani, abbiamo avuto una copertura totale. Da premettere che appositamente non abbiamo attutito i segni insistenti della matita.   Riteniamo che in base al supporto, si possa rifinire anche con una mano, aumentando i passaggi solo in funzione della difficoltà legata alle superfici.

  • Lavabilità. Di norma si aspettano settimane per la completa essiccazione del film e quindi procedere al lavaggio. Ma noi siamo impazienti, soprattutto quando l’intuito ci suggerisce che siamo di fronte a un prodotto valido. Dopo un solo giorno, abbiamo scarabocchiato nuovamente una porzione di parete bianca con la matita. I segni sono andati via e girando la spugna, non abbiamo visto nessuna traccia di colore bianco. Credo che sentite anche voi l’applauso.

  • Resa. Come spesso abbiamo riscontrato, questo è uno dei punti fondamentali per la scelta economica di un prodotto. Essendo la  resa di circa 9 mq per litro, ci rendiamo subito conto che con una confezione da 14 litri, tinteggiamo una superficie pari a 126 mq, circa 2 stanze. Niente male.

  • Opacità. Aspetto molto compatto e opaco. Queste caratteristiche facilitano i lavori e soprattutto la mascheratura dei difetti.  E’ ovvio che le pareti preparate a dovere sono sempre le migliori, ma anche senza una preparazione adeguata, si ottiene un buon risultato.

  • Esterni. Il Professional trova impiego anche nelle superfici esterne per via della sua resistenza. Come indica il nome, fa parte della linea professionale dell’azienda SI.VE.R e non a caso è tra i prodotti più acquistati dai pittori edili.

  • Pittura acrilica. Lo menzioniamo per ultimo, ma non vuol dire che è un aspetto poco importante. La sua composizione acrilica, oltre a renderlo resistente, lavabile, idoneo per superfici esterne, lo rende particolarmente morbido al tatto. Sia  a livello tattile che visivo, sarà evidente che si tratta di un ottimo prodotto. 

Noi abbiamo provato il Professional cercando pregi e difetti. In definitiva, riteniamo che sia un ottimo alleato dell’imbianchino che desidera consegnare lavori di pregio. Non essendo difficile l’applicazione, consigliamo l’utilizzo anche per chi ama il fai da te. E’ sempre bello vedere ottimi risultati!

Scopri gli altri prodotti della linea Professionale.

Pubblicato il

Max Meyer OPTIMA – provato per voi

934_optima-internet

Max Meyer offre una gamma di prodotti validi per ogni esigenza.

Dal 1895 questa azienda produce colori e la sede nasce a Milano. Max Meyer altro non è che il nome e il cognome dell’imprenditore svizzero che ha dato inizio a questo colosso nel mondo delle vernici. Il passaggio tra gli anni 60/70 dalle vernici industriali a quelle domestiche,  l’acquisto della DUCO negli anni 80, il software di visualizzazioni dei colori su strutture architettoniche… proiettano la Max Meyer molto in alto. Il simpatico logo rende subito riconoscibile ogni confezione.

OPTIMA:

  • Pittura ad alta opacità. E’ l’ideale per chi vuole un vero opaco. In genere molte idropitture definite opache in controluce appaiono quasi satinate. Optima è davvero opaca, in qualunque condizione di luce.
  • Pittura mascherante. A motivo dell’opacità del prodotto riesce a mascherare più facilmente eventuali imperfezioni delle pareti. Chiaramente non sostituisce la rasatura, ma potete stare certi che non evidenzia i difetti delle superfici.
  • Ottimo punto di bianco. A volte capita che il bianco non sia convincente , ma non è il caso dell’optima. Il punto di bianco è eccellente e gradevole.
  • Pittura per interni ed esterni. Prodotto versatile per ogni esigenza. Ideale anche per verande .
  • Applicabile su vari supporti. Nelle abitazioni attuali non sempre i supporti sono uguali, soprattutto se trattasi di ristrutturazioni. Gesso, cartongesso e murature rientrano tra i supporti verniciabili dall’optima.
  • Antigoccia. E’ veramente semplice da applicare. Il fatto che sia antigoccia non sostituisce la copertura di pavimenti e arredi, ma facilita la tinteggiatura causando meno schizzi della norma.
  • Lavabile.  Il massimo della lavabilità si ottiene dopo circa 7 giorni dall’applicazione.  Nella scheda tecnica viene così classificato: 5.000 colpi di spazzola, classe 3 .
  • Ottima copertura. Essendo una pittura vinilacrilica riesce a mantenere un perfetto equilibrio tra copertura (vinilico) e finitura liscia (acrilico).

Ideacolor ha ricoperto migliaia di mq con l’optima con grandi risultati. Non si tratta di capannoni, ma di abitazioni e studi professionali, dove si è cercato di valorizzare l’opaco.

Provato per voi… con l’esperienza!