Pubblicato il

5 buoni motivi per scegliere un fotomurale

Oggi ti svelo 5 buoni motivi per scegliere un fotomurale. Ne avrai senito parlare sicuramente, ma l’idea ti spaventa o non senti la necessità di cambiare look alla tua casa, al tuo ufficio o al tuo negozio.

Ok. Stavo cercando proprio te per indicarti 5 buoni motivi per scegliere un fotomurale. Vedrai che supereranno i motivi per cui non sceglierli.

  1. I fotomurali sono resistenti e lavabili.
    Durevole, resistente all’acqua ed ai graffi. Può essere montato in ogni stanza, anche in bagno e in cucina. . Crea uno strato isolante dal freddo e permette ai muri di respirare. Stampa impermeabile e molto resistente.
  2. I soggetti proposti stupiscono e arredano, soprattutto in 3d. Un ambiente con assenza di luce naturale può essere stravolto con i soggetti che offrono profondità, luminosità, mare, paesaggi incantevoli. Un ventaglio di scelta notevole è offerto dai fotomurali 3d che ti trasportano in una dimensione surreale e fantastica.
  3. I fotomurali nascondono piccole imperfezioni della parete.
    Una parete ha sempre delle imperfezioni e per toglierle è necessario preparare la parete in modo opportuno e professionale. Con i fotomurali, si può procedere serenamente anche in presenza di piccole imperfezioni. Il disegno e la superficie semi-opaca renderanno il lavoro di posa molto veloce e soddisfacente.
  4. Design ideale per attività commerciali, di ristorazione e hotel.  Con una spesa molto contenuta, si possono rinnovare camere di hotel, si possono rendere accattivanti i negozi, personalizzare gli studi professionali. I depliant e le brochure delle strutture ricettive trasmettono qualcosa in più rispetto alle immagini di pareti “svestite”.
  5. I fotomurali ti trasmettono emozioni. Sono sicuro che guardando alcune foto che ti sono care, in cambio ricevi emozioni uniche. Allo stesso modo, un fotomurale è molto , ma molto di più di unsemplice soggetto soggetto.

A proposito, i tuoi motivi per non scegliere un fotomurale? Ci sono ancora?

Scopri la vasta collezione presente su ideacolor.

Il tuo fotomurale … ti sta aspettando!

Pubblicato il

10 buoni motivi per scegliere la carta da parati!

La carta da parati è tornata di moda! Personalmente credo che non se ne sia mai andata, infatti ne ho sempre apprezzato l’eleganza. Ma adesso che se ne parla tanto , penso sia doveroso proseguire la mia mission: proporre a tutti la carta da parati!

Ma perchè dovresti scegliere la carta da parati?

  1. Design. I motivi proposti sono accattivanti e unici. L’impatto visivo è di grande effetto e dona un tocco particolare ai tuoi ambienti.
  2. Costo. A dispetto di ciò che si possa pensare, rivestire una parete con un fotomurale costa anche meno di diverse pitture decorative . Una valutazione ti permette di quantificare i costi.
  3. Novità. Tra i soggetti proposti sono molto particolari gli effetti 3D. Ti sembrerà di essere pienamente coinvolto in un immagine tridimensionale.
  4. Posa. La facilità di posa è notevole. I fotomurali sono composti da teli numerati e la colla si applica sulla parete. Questo rende il lavoro più pulito e non ti serve il tavolo per la carta.
  5. Moda. La carta da parati è presente nelle case al passo con i tempi. Consigliata da architetti, interior design e magazine.
  6.  Resistenza. Lavabile, antigraffio e duratura nel tempo. Ideale per zone di passaggio o soggette a usura.
  7. Mascheratura. Le imperfezioni delle pareti , relative a piccoli graffi, micro fessure o ondulazioni sono ben mascherate dalla carta da parati.
  8. Personalizzazione. Scegliere un motivo rispetto ad un altro è indice di personalità. Un fotomurale che rispecchia te, il tuo essere … e la tua casa.
  9. Artistica. Alcuni parati sono ispirati a quadri famosi, all’architettura , ai ritratti. Il bello dell’arte in rivisitazione moderna.
  10. Curiosità. Forse non hai mai preso in considerazione la carta da parati. La curiosità potrebbe essere la scintilla che ti farà apprezzare la bellezza della carta.

 

10040905-9-eb10

 

10110904-29-eb10

 

10040907-37-eb10

 

10040905-8-eb10

 

10040904-1-eb10

 

Vai allo shop …  e scopri altre interessanti novità!

 

M. M.

 

 

 

Pubblicato il

White + White – come abbinare il bianco delle pareti con altro bianco

dettaglio biamax jpg

Il bianco che viene abbinato con il bianco?

Dopo aver consultato tanti cataloghi e colorari di varie aziende, lo sguardo di molti clienti indica chiaramente cio’ che stanno pensando: non vogliono rinunciare alla sensazione di luce e di spazio offerta dal bianco. Questa conquista del bianco avviene gia’ nel momento della rasatura con stucco. Finalmente si uniformano le superfici: il cartongesso non presenta giunture, le tracce dell’impianto elettrico sono sparite, i  falsi telai perdono il loro contorno di intonaco avorio. Poi si procede al colore, che dopo tanti discorsi in via preventiva , diventa bianco. Il bianco invade ogni cosa, anche eventuali travi in legno.

DSC00325

Le travi in legno bianche , con venature visibili, sono molto particolari. In un ambiente total white sono di grande effetto.

dettaglio legno bianco 3 jpeg

Un altro abbinamento interessante e’ quello di trasformare il sottotetto in legno di colore abete, in un sottotetto bianco  con nodi e venature in evidenza.

Ma torniamo alla foto iniziale, perche’ e’ la chiave di come abbinare il bianco al bianco.

dettaglio biamax jpg

L’effetto e’ ottenuto dal Biamax Oikos applicato con il tampone millerighe. La scelta della parete non e’ casuale, ma in corrispondenza della luce dei faretti quasi a muro. Poiche’ la lavorazione e il materiale sono a rilievo, la luce mette in evidenza questa trama particolare.

In altre parole, il bianco liscio a contrasto diretto del bianco materico.

Questa fascia verticale delimitata da due porte di colore rovere, viene interrotta solo da una linea dritta formata con il nastro di carta. Qualunque prodotto materico, soprattutto se opaco, e’ da utilizzare per movimentare il bianco .

E’ doveroso precisare che il bianco cambia per ogni materiale, ma e’ una percezione piacevole ed interessante.

  • scegliete dei prodotti materici
  • guardateli nel colore bianco
  • individuate le fonti di luce artificiali
  • scegliete con cura le fasce verticali o orizzontali da effettuare
  • non esagerate nelle superfici

Bianco,bianco,bianco,bianco,bianco,bianco,bianco,bianco…

Non sara’ monotono, perche` sara` alternato tra diversi stili di pittura e decori e poi…guardatevi intorno…ci sono tanti oggetti colorati, quadri variopinti, libri nelle nicchie … che adesso sembrano anche piu` belli!