Pubblicato il

Ideacolor – Cosa fare in quarantena.

Abbiamo sempre desiderato qualche giorno di relax, sul divano, senza affrontare il traffico quotidiano, lo stress, i ritmi frenetici.

Adesso, come per incanto, siamo tutti in quarantena. La situazione attuale impone misure restrittive per gli spostamenti, per le aggregazioni, per le normali abitudini.

Cosa fare in quarantena?

Dalla noia a non avere tempo … è un attimo!

Le cose da fare sono tantissime. Se aguzziamo l’ingegno, la noia farà subito posto a un intensa attività. Comunque, non voglio scrivere un elenco di cose da fare, ma desidero soffermarmi sulla condizione delle nostre case.

E’ arrivato il momento di effettuare una revisione all’ambiente domestico.

Soffitti: Sono in buone condizioni? Presentano macchie di muffa o condensa? Potresti procedere con un ottimo antimuffa o anticondensa.

Pareti: E’ forse arrivato il momento di staccare la vecchia carta da parati? Ci sono segnali che indicano la necessità di una tinteggiatura? Scopri un prodotto super lavabile.

Prodotti decorativi: Hai visto in giro dei prodotti materici e per mancanza di tempo non avevi ancora deciso dove applicarlo? Stupisci la tua famiglia con istinto Pietra Zen o Istinto Pietra Spaccata.

Fotomurali: Preferisci una parete con un tramonto fantastico? Con un effetto 3D? Oppure con dei fiori? Hai l’imbarazzo della scelta su Ideacolor.

Un mio consiglio? Inizia a spostare tutto in casa. Fai un controllo accurato di tutte le migliorie estetiche e funzionali che puoi apportare. Se ci pensi, non hai mai vissuto così tanto la tua casa, la tua famiglia e il tuo tempo. La casa ringrazierà, ma il regalo più bello lo farai a te stesso. Un ambiente sano permette di vivere meglio, anche in quarantena.

Prova questo simpatico simulatore per rinnovare casa

I libri da non perdere

Pubblicato il

Chi deve scegliere il colore delle pareti?

Dopo tanti articoli sui fotomurali, adesso vorrei proporti qualche pensiero sugli alleati ( e non nemici) dei fotomurali.

Ci sono cascato di nuovo! Ho scritto fotomurali. Ti prego di scusarmi, ma è più forte di me!

Ricominciamo.

Una delle scelte più difficili in una casa è la scelta del colore. Internet, amici, parenti, riviste di arredamento e tante altre fonti ci propongono immagini che sembrano fantastiche.

La realtà purtroppo è diversa e compete con situazioni più ampie e curiose.

Chi deve scegliere il colore delle pareti?

Tu che risposta daresti?

Il cliente.

E’ ovvio che essendo il proprietario della casa, ha più voce in capitolo. Ma avere proprietà  e disponibilità economiche non offre automaticamente le competenze. E’ vero che si tratta di un colore, ricorda che è tra le prime cose che noterai entrando in casa e sarà lo sfondo per valorizzare i tuoi arredi.

L’architetto.

La figura dell’architetto divide in due il mondo dell’edilizia. Alcuni amano gli architetti e altri li odiano. Sembra strano, ma l’opinione in merito agli architetti non sempre trova un equilibrio. Qualunque sia stata l’esperienza che hai vissuto, non dimenticare che l’architetto ha studiato ed esercita una professione che privilegia il bello e l’armonia. Non è insolito scoprire accostamenti cromatici a cui non avresti mai pensato. 

Il Pittore.

In qualità di esecutore dei lavori, ha a disposizione l’esperienza lavorativa. Oltre a suggerire di fare dei provini di colore per vedere l’effetto sull’intera superficie, potrà consigliare l’intensità del colore in funzione della luce presente in casa. Non sarebbe male chiedere un parere sulla qualità dei materiali. Essendo sul campo ogni giorno, il pittore saprà indicarti se il prodotto è lavabile, superlavabile,  antimuffa, anticondensatraspirante, mascherante, termoisolante.  Naturalmente anche il rivenditore e l’architetto ti potranno illustrare le caratteristiche presenti nelle schede tecniche, ma il pittore ti offre il suo vissuto,che racchiude l’esperienza, i reclami, le soddisfazioni, la resistenza nel tempo. Personalmente amo definire tutto questo con un espressione: la scheda pratica.

Il rivenditore.

La sua posizione è privilegiata, in quanto molti non scelgono l’architetto, altri non chiamano un pittore, ma da qualche parte questo colore si deve comprare. Se il rivenditore è di fiducia e ha dato prova di essere altamente preparato , allora è una risorsa a tuo vantaggio. L’unica limitazione è data dal fatto che non sarà in cantiere, per cui saranno consigli utili, ma da “banco”.

Il muratore.

Forse ti stai chiedendo cosa c’entra. Ebbene, devi sapere che è il primo in assoluto ad iniziare i lavori in loco. Non è difficile dispensare consigli su piastrelle, infissi, caldaie e colore delle pareti. Il tutto supportato da foto contenute nel proprio dispositivo elettronico. La realtà di ogni cantiere è che si fanno tanti e tanti cambiamenti in corso d’opera e la figura più presente risulta essere quella del muratore. Di conseguenza, si instaura un rapporto di fiducia con la committenza e i consigli si fanno strada anche in maniera inconsapevole. 

Lo sai che dopo aver scritto queste riflessioni, non so più chi deve scegliere il colore delle pareti?

Forse è il caso di trovare una sana collaborazione!

Quasi quasi … scelgo un fotomurale!

Pubblicato il

I vantaggi della pittura antimuffa.

Con le prime piogge si inizia a correre ai ripari per un controllo rapido della casa sia dentro che fuori. Eppure nonostante tutto sembra che il problema della muffa torni puntuale come un orologio svizzero.

Hai provato una pittura antimuffa? Non pensare che le pitture siano tutte uguali. Ti ricordo che le caratteristiche di un prodotto sono studiate da tecnici del settore e come se non bastasse sono obbligati a fornire una scheda tecnica per ogni prodotto commercializzato. Per cui, superata la barriera che un prodotto sia uguale ad un’altro ti suggerisco alcuni prodotti validi per aiutarti a sconfiggere la muffa o per lo meno, in casi molto gravi, a rimandare il più possibile il problema. Clicca sull’immagine per scoprirne il prezzo!

Come puoi notare ci sono diverse opzioni per trattare le pareti e i soffitti con pittura antimuffa. Adesso tocca a te valutare il grado del problema e decidere quale prodotto utilizzare. In casi estremi si può agire con trattamenti radicali, quali il detergente, fissativo e antimuffa. Ti consiglio di ampliare l’argomento. Se pensi di affidare i lavori ad un impresa edile , essere informato sui prodotti ti permetterà di capire la qualità dei materiali impiegati. In pratica, Ideacolor è sempre al tuo fianco per darti una mano con i suoi consigli. Non dimenticare comunque che siamo presenti anche al di fuori del web, con una ditta operante nel settore cartongesso e tinteggiatura. Insomma, siamo sempre presenti!

I migliori prodotti contro la muffa

Ti potrebbe interessare:

Bisaten Antimuffa – provato per voi

Tinteggiatura – come proteggere i pavimenti

Il cartongesso non conosce limiti…

Dove trovare adesivi murali davvero originali!

Pubblicato il

Il cartongesso non conosce limiti…

Cosa puoi fare con il cartongesso?

 

Mi piace immaginarti come un lettore che desidera avere risposta questa domanda!

Ecco perchè sono convinto che hai altre domande sull’argomento:

  • Posso rivestire un locale senza intonaco?
  • E’ possibile inserire l’impiantistica elettrica ed idraulica?
  • Si possono rivestire con il cartongesso le pareti del bagno?
  • Si possono applicare le mattonelle sul cartongesso?
  • Se il locale è umido, che tipo di cartongesso devo usare?
  • Posso utilizzare qualunque pittura sul cartongesso?
  • Il lavoro è più rapido rispetto alla muratura tradizionale?
  • Posso inserire nei tramezzi le porte scorrevoli?
  • Posso appendere i pensili della cucina?

 

Mi fermo qui con l’elenco…non per mancanza di domande, ma per proporti un video dove puoi vedere lo stato iniziale e i progressivi cambiamenti.

 

 

Hai un locale da sistemare? Pensi che sia la soluzione giusta anche per te?

Se abiti in Sicilia…parliamone! Un sopralluogo e un preventivo ti possono dare un’idea della fattibilità del lavoro.

Se ci segui da più lontano…siamo sempre disponibili a darti un consiglio o un indirizzo su dove acquistare alcuni prodotti.

Forse qualche domanda non ha avuto risposta…non disperare…scrivici a ideacolor.it@gmail.com

Sorprenditi con tutto quello che puoi fare con il cartongesso!

 

 

Ti potrebbe interessare:

Come tagliare il cartongesso

Cartongesso e led – illuminazione moderna

Mobili in cartongesso? Adesso puoi!

Glitter – Come avere l’effetto brillantina sulle pareti

Pubblicato il

Bisaten Antimuffa – provato per voi

https://amzn.to/2UW35oH

La muffa non è un gradito ospite in casa nostra.

Ma a dispetto del nostro mancato invito, si presenta puntuale  a causa di umidità, sbalzi climatici e infiltrazioni d’acqua. Il problema non si può risolvere con una semplice tinteggiatura , ma occorre un trattamento completo e soprattutto con materiali idonei. Il Bisaten antimuffa è un prodotto che da decenni viene richiesto in molte abitazioni siciliane, regione in cui viene prodotto, con grande successo.

 L’azienda che lo produce, la Giuseppe di Maria (GdM)  con sede a Palermo, ha sempre ampliato gli orizzonti produttivi e commerciali, per cui se vi collegate al sito potete trovare rivenditori in ogni regione d’Italia. La caratteristica principale riguarda un ciclo completo di trattamento.

Un detergente utile a sanificare le superfici da trattare con il bisaten. E’ sufficiente impregnare abbondantemente la zona interessata. Se si agisce sull’intera parete o soffitto è ancora meglio e attendere che agisca per circa 24 ore.

Il fissativo Bisaten ha una doppia azione antibatterica. Assicura uniformità di assorbimento e rende più efficace l’azione del Bisaten una volta applicato alle superfici.

 Non indifferente la certezza di un prodotto che ha un certificato per essere utilizzato in cucine, mense, ristoranti, hotel e in tutti gli ambienti dove c’è presenza di alimenti. Il Bisaten offre un certificato di garanzia sui risultati, chiaramente seguendo scrupolosamente le indicazioni indicate nelle schede tecniche.

   

Provato per voi:

Antimuffa. In effetti non si riscontrano anomalie in quanto dichiarato dall’azienda. I clienti sono soddisfatti del risultato e molti ne fanno richiesta specifica. Il ciclo di sanificazione è semplice ed efficace.

Copertura. Ha una buona copertura e soprattutto si presenta molto fine nell’aspetto del film. Se diluito maggiormente e lavorato con rullo a pelo corto, il risultato sarà di un eleganza visiva e tattile molto alta.

 Costo. Ottimo  rapporto qualità e prezzo..Considerando che parliamo di un prodotto antimuffa e comunque molto lavabile il prezzo è interessante.

Lavabilità. Nelle schede tecniche sono indicati  i buoni risultati dei test. A livello pratico , i clienti lavano i muri tranquillamente non trovando tracce di colore asportato dalla parete alla spugna utilizzata. Quando si tinteggia con il Bisaten, le macchie di colore presenti nelle mani non vanno via al  contatto con l’acqua, ma occorre lavarsi bene con acqua calda, segno che il prodotto è resistente. Anche eventuali gocce di colore che sconfinano dal cartone vi dichiareranno guerra per andare via.

Colorazioni. Sono disponibili basi idonee a ricevere colorazioni intense. Non è da sottovalutare questa variante perchè diversi colori non si ottengono dal bianco e non saranno i coloranti del tintometro a compiere miracoli. La base giusta e il colorante giusto  riescono a mantenere la promessa del colore desiderato.

Resa: con un litro di Bisaten si coprono 6 mq. Per dare un idea , una stanza media 4 m x 4 m x h 3 m, sviluppa un totale di 64 mq (incluso soffitto). Con una confezione da 13 litri di bisaten potete coprire 78 mq.

Conservazione. Se ben chiuso, riesce a resistere diversi anni e può essere utilizzato per eventuali ritocchi.

In definitiva:

  • un valido collaboratore dell’imbianchino
  • una vittoria sulla muffa
  • una certezza per il cliente

 

 Bisaten Antimuffa-provato per voi con soddisfazione e serenità.

Bagni, cucine, scale, strutture per anziani, ristoranti, hotel, villette,  ma anche appartamenti interi, per risultati di pregio e di qualità.

Prenditi cura dei tuoi ambienti!