Pubblicato il

Glitter – Come avere i brillantini sulle pareti.

DSC00474
www.ideacolor.it

Glitter ovunque!

 Ogni cosa associata all’estetica utilizza i glitter e il passo è breve dalle cose alle case. La miscela è semplice da attuare perché richiede solo l’acquisto di glitter da aggiungere all’idropittura. La foto in alto è un esempio di come si può mantenere il colore bianco e renderlo “speciale” con l’aggiunta di glitter silver. Le marche in commercio sono tante ed ognuna con i suoi pregi.

I glitter sono tutti uguali?

Non proprio. In effetti ci sono diverse colorazioni, e le più conosciute e richieste sono:  madreperla, silver, oro, bronzo, rame, olograficoDal punto di vista tecnico esiste una differenza su come e’ confezionato il prodotto: in polvere o in dispersione acquosa di resina.

Glitter in polvere.

Se utilizzi questa versione puoi aggiungerli ad un vetrificante ( trasparente) che si applica alla parete tinteggiata. Per l’applicazione puoi utilizzare un pennello piatto per prodotti decorativi e procedere con pennellate incrociate.

Glitter in emulsione.

Con questa versione riesci ad ottimizzare i tempi in quanto puoi versare il contenuto nella pittura. In questa maniera eviti un passaggio e l’acquisto del vetrificante.

Può capitare che a lavoro finito non siano evidenti i glitter?

Se hai aggiunto il glitter in polvere alla pittura è probabile che sia stato coperto dal colore. Con la mano, prova a strofinare vicino ad un angolo e noterai che i glitter si ravvivano. Se funziona, utilizza un panno pulito per l’intera parete. Se  i glitter  sono evidenti, ma sono molto distanti tra loro, evidentemente non ne sono stati aggiunti a sufficienza . Di norma ogni confezione indica la quantità necessaria, ma un “idea brillante” è quella di esagerare.

Per avere l’effetto brillante devo dare 2 mani?

Un efficace metodo è quello di preparare il colore sufficiente per completare il lavoro. Quando sei pronto per l’ultima mano aggiungi i glitter nella pittura. Personalmente ho sempre preferito quello in dispersione acquosa, e ogni lavoro ha sempre confermato la validità della procedura. Anche se potresti pensare che in questa maniera ci sono meno glitter, in effetti la quantità è concentrata totalmente nell’ultima mano.

Si possono aggiungere i glitter ai prodotti decorativi?

Ovviamente. Anzi, si possono avere effetti cromatici davvero interessanti. Alcuni prodotti come Colore Gioia, Biamax, White Paint si valorizzano in modo straordinario. 

Per esperienza personale e per soddisfazione elevata dei clienti, ti consiglio di acquistare questa marca. 

Il risultato ottimale è assicurato!

TIXE Glittertix  –  Glitter per Pittura

 Una raccomandazione: non esagerate ricoprendo tutto con i glitter!

  1.  una distesa immensa di glitter potrebbe stancare facilmente
  2. le cose particolari sono quelle che si distinguono ( da cosa se è tutto glitterato?)
  3. con la quantità necessaria per una stanza, glitterate una sola parete (aspetto compatto)
  4. Scegliete superfici esposte alla luce  naturale  o artificiale.

I glitter non sono solo moda. Sono la soluzione ideale per raggiungere un equilibrio tra lucido e opaco. Infatti si può dosare la quantità di glitter e si possono di proposito scegliere pareti più in ombra per un effetto opaco e scegliere pareti esposte alla luce per un effetto stellare.

In pratica il glitter può mettere d’accordo tutti!

Prova questa pittura per aggiungere i glitter.